L'ITALIA È D'ARGENTO NELLA PROVA DI ESORDIO DEI MONDIALI DI ANTERSELVA

testo Alex Tabarelli e foto Nordic Focus

Non potevano partire meglio per i colori azzurri i 56esimi Campionati del mondo di biathlon, che hanno preso il via mercoledi pomeriggio nell´Arena Alto Adige di Anterselva. Davanti ad oltre 20.000 spettatori, l´Italia ha subito conquistato la sua prima, storica medaglia iridata: Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer, Lukas Hofer e Dominik Windisch hanno vinto l´argento nella staffetta mista 4x6 km, battuti solamente dalla Norvegia. La medaglia di bronzo è andata alla Repubblica Ceca.

La grande favorita della vigilia, la Norvegia non ha quindi deluso le aspettative, aggiudicandosi il primo oro di questi Mondiali. Marte Olsbu Røiseland, Tiril Eckhoff, Tarjei Bø e Johannes Thingnes Bø hanno fatto una gara regolare, con cinque ricariche, senza giri di penalizzazione. Al traguardo l´attuale leader della Coppa del mondo, Johannes Bø si è poi imposto con 15,6 secondi di vantaggio su Dominik Windisch. La Norvegia ha cosi difeso il titolo vinto l´anno scorso ad Östersund, dove gli azzurri si erano piazzati al 3° posto.

Grandi emozioni fino all´ultimo tiro

La Norvegia questa volta però ha dovuto attendere l´ultima serie di tiri prima di laurearsi campione dl mondo. Questo per la straordinaria prestazione della squadra azzurra. Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer, Lukas Hofer e Dominik Windisch sono stati brillanti. Le due donne hanno dovuto fare una doppia ricarica a testa, rimanendo sempre nelle primissime posizioni. Hofer è stato perfetto, sia in piedi che a terra ha colpito tutti e dieci i bersagli, rimanendo attaccato a Tarjei Bø. Appena nell´ultima serie di tiri il fratello del norvegese, Johannes Bø, è poi riuscito a prendere un leggero vantaggio su Windisch (due ricariche per l´azzurro). Oro alla Norvegia, argento per l´Italia, mentre la Repubblica Ceca, molto sicura al poligono, si è piazzata al 3° posto finale, precedendo la Germania e l´Ucraina.

Prima medaglia iridata per l´Italia ad Anterselva

Per gli azzurri è la prima medaglia iridata conquistata ad Anterselva. Infatti nelle precedenti cinque edizioni dei Mondiali disputati in Alto Adige, nel 1975, 1976, 1983, 1997 e 2007, l´Italia non era mai riuscita a salire sul podio. Due volte ha sfiorato il bronzo, sempre con la staffetta maschile, dovendosi accontentare del 4° posto: nel 1995 con Hubert Leitgeb, Willi Pallhuber, Patrick Favre e Pieralberto Carrara e nel 2007 con Christian De Lorenzi, ancora Willi Pallhuber, Markus Windisch, il fratello di Dominik, e René-Laurent Vuillermoz.

Risultati Campionati del mondo Anterselva - Staffetta mista 4x6 km (mercoledi 13 febbraio 2020)

1. Norvegia (Marte Olsbu Roiseland, Tiril Eckhoff, Tarjei Boe, Johannes Thingnes Boe) 1:02.27,7 (0+7)

2. Italia (Lisa Vittozzi, Dorothea Wierer, Lukas Hofer, Dominik Windisch) +15.6 (0+6)

3. Repubblica Ceca (Eva Kristejn Puscarcikova, Marketa Davidova, Ondrej Moravec, Michal Krcmar) +30,8 (0+2)

4. Germania (Franziska Preuss, Denise Herrmann, Arnd Pfeifer, Benedikt Doll) +49,2 (1+10)

5. Ucraina (Anastasiya Merkushyna, Yuliia Dzhima, Artem Pryma, Dmytro Pidruchnyi) +56,1(1+7)

6. Russia (Irina Starykh, Ekaterina Yurlova-Percht, Matvey Eliseev, Alexander Loginov) +59,4 (0+8)

7. Francia (Julia Simon, Justine Braisaz, Martin Fourcade, Quentin Fillon Maillet) +1.08,6 (1+9)

8. Austria (Lisa Theresa Hauser, Katharina Innerhofer, Felix Leitner, Dominik Landertinger) +1.39,5 (1+7)

9. Finlandia (Mari Eder, Kaisa Makarainen, Tero Seppala, Olli Hiidensalo) +1.39,5 (0+10)

10. Svizzera (Selina Gasparin, Lena Haecki, Benjamin Weger, Serafin Wiestner) +1.50,5 (2+14)

Le voci della gara:

Johannes Thingnes Bø, Norvegia, vincitrice: “È una bellissima vittoria. Volevo confermare il mio vantaggio. Ci sono riuscito, il successo finale è di tutta la squadra. Tutti e quattro abbiamo fatto un bel lavoro.”

Dominik Windisch, Italia, secondo posto: „Questo secondo posto è molto speciale. La pressione era altissima, gareggiare davanti al pubblico di casa non è mai facile. Ma c’è l’abbiamo fatto, ora possiamo goderci questo bel momento.“

Dorothea Wierer, Italia, secondo posto: „Le ultime giornate erano molto intense. Aspettavamo tutti quanti questo giorno, vincere nella gara inaugurale subito la medaglia d’argento è una bella cosa. Ci aiuta per i prossimi impegni. I tifosi ci hanno spinti fin dall’inizio, un grazie va anche a loro.“

Marketa Davidova, Repubblica Ceca, terzo posto: „È incredibile, non ci aspettavamo una medaglia. Ma ora siamo felicissimi. Abbiamo commesso solo due errori al poligono, questo era sicuramente la chiave per questo bronzo.”

Sfoglia il numero di gennario 2020

Sfoglia il numero di dicembre 2019

Sfoglia il numero di novembre 2019

Sfoglia il numero di ottobre 2019 di Universo Nordico.

Buona lettura.

Classifica Finale Coppa Italia 2019

  • Regolamento Coppa Italia 2019
  • Regolamento Tecnico Federale 2019
  • VAI ALLE CLASSIFICHE 2019
  • La classifica di Coppa Italia 2018
  • Sfoglia il numero di settembre 2019 di Universo Nordico.

    Buona lettura.

    Sfoglia il numero di febbraio 2019 di Universo Nordico.

    Buona lettura.

    Sfoglia il numero speciale sul Tour de Ski 2019 di Universo Nordico.

    Buona lettura.

    Sfoglia il numero 50 di Universo Nordico.

    Buona lettura.

    Sfoglia il numero 49 di Universo Nordico.

    Buona lettura.

    Sfoglia il numero 48 di Universo Nordico.

    Sfoglia il numero 47 di Universo Nordico.

    Buona lettura.

    Sfoglia il numero 46 di Universo Nordico.

    Buona lettura.

    Sfoglia il numero 45 di Universo Nordico.

    Buona lettura.

  • La classifica di Coppa Italia provvisoria 2018