VAL DI FIEMME: NEPRYAEVA VINCE IL TOUR DE SKI (fotogallery)

Testo FISI. ORG e foto Flavio Becchis

Natalia Nepryaeva ha scritto il suo nome nell’ albo d’oro del Tour de Ski femminile per la prima volta. Nella spettacolare Final Climb sull’Alpe del Cermis, la 26enne di Tver ha controllato le dirette avversarie con una prova intelligente, permettendole di gestire le forze e conquistare la vittoria finale. La russa ha così regalato il primo successo al femminile di sempre alla sua nazione nella tournèe, portandosi a casa anche i 400 punti in ottica classifica generale di Coppa del mondo. Heidi Weng è stata la Lady of the Day, cioè l’atleta che ha impiegato meno nel percorrere i 9 chilometri della Final Climb con un tempo di 35’41”2, regalandole la soddisfazione della terza vittoria di tappa in carriera al Tour de Ski. Seconda, testa a testa con la norvegese fino al rettilineo finale, la svedese Ebba Andersson (+ 7”) autrice di una gara splendida, sempre nel gruppetto di testa fin dall’inizio. Terza posizione per la francese Delphine Claudel a 28”5.

Caterina Ganz, migliore delle azzurre nella manifestazione, ha stretto ancora una volta i denti e con il ventiquattresimo tempo di giornata ha chiuso al ventesimo posto complessivo. Un Tour de Ski sicuramente positivo per la finanziera di Moena. Oltre la trentesima posizione Cristina Pittin 38esima e Lucia Scardoni 40esima, non hanno preso parte alla gara, come annunciato già ieri, Martina Di Centa ed Anna Comarella. Posizione invertite invece nella generale con Scardoni 36esima e Pittin 39esima.

Classifica finale che vede Nepryaeva al primo posto con il tempo complessivo di 1’59″38, seguita da Ebba Andersson a 46″7 e Heidi Weng a 1’07″7. Classifica generale di Coppa del mondo che vede sempre la russa al comando con 843 punti, seguita da Andersson a 648 e dalla statunitense Jessie Diggins a 622 punti.

“Manca qualcosa, non sono così soddisfatta” – ha commentato Caterina Ganz -“Manca qualcosa, voglio di più e ci lavorerò questo mese. Con il mio allenatore vedremo di migliorare basandomi sulle mie sensazioni, su quello che sento di aver bisogno e poi vediamo. Non è male quanto ottenuto, ma nemmeno due risultati importanti. Ho trovato la costanza nei risultati, al momento non riesco a fare le cose bene come vorrei io”

La Coppa del mondo tornerà venerdì 14 gennaio con le sprint di Les Rousses (Fra).